Categoria: recensioni

Stelle di Anthony Aveni – recensione

Laddove i maori vedono una Via Lattea di ciottoli luccicanti, gli indù vedono un branco di delfini che nuotano e i popoli finnici uno stormo di uccelli in volo. Gli armeni immaginano un ladro che ha rubato una balla di fieno, e nella fuga, perde un po’ di erba secca; per i cherokee, il ladro è un cane che rovescia un sacco di farina di mais.
Per gli ungheresi, la Via Lattea ricorda le scintille prodotte dai ferri dei cavalli sul selciato quando un drappello di cavalleria si precipita verso la battaglia. Il popolo zulu la immagina come lo stomaco di una mucca, mentre gli antichi greci ci vedevano il latte schizzato nel cielo quando Eracle, appena nato, succhiò troppo forte il capezzolo della madre.

Anthony Aveni, Stelle (Il Saggiatore)

La fantasia dei popoli che è giunta fino a noi, non viene dalle stelle – almeno così cantava Battiato. Ma a ben pensarci, è un giudizio un po’ drastico. Da sempre l’umanità ha trovato nel cielo notturno un grande specchio su cui riflettere. Il firmamento è un magnete che attrae la mente, un catalizzatore attorno a cui si cristallizzano piccole storie e grandi mitologie.

Abbiamo una certa familiarità con le leggende greche legate alle costellazioni. Sappiamo ad esempio che Orione era un borioso cacciatore, e che gli dei decisero di punirlo mandando un velenoso scorpione sul suo sentiero. Ma cosa raccontano, gli altri popoli, di questa stessa costellazione? Quali storie si intessono attorno alle sue stelle, in Cina, o in Sud America?

E’ proprio per rispondere a domande simili che è stato scritto Stelle – Il grande racconto delle costellazioni – un libro di Anthony Aveni, recentemente tradotto in italiano da Il Saggiatore.

Continua a leggere

Pillola rossa o Loggia Nera?

La trilogia di Matrix rappresenta il più chiaro esempio di contenuto gnostico nel cinema moderno. La saga diventa uno strumento di rifondazione contemporanea del mito gnostico attraverso un’unica grande allegoria: al di là dell’intrattenimento, è più che evidente anche l’intenzione di trasmettere allo spettatore un’ideale di fondo che coincide con questo antico e occulto cristianesimo alternativo.

prr

Continua a leggere

L’Iniziato

Il matto che indica la via verso la visione superiore, che si raggiunge con l’iniziazione, è spesso considerato pazzo da quelli che dormono.

L'immagine può contenere: sMS

L’esoterismo moderno è un polpettone mostruoso. Prendete tradizioni antiche come l’astrologia, l’alchimia, lo gnosticismo, la cabala, l’ermetismo; aggiungete un tocco esotico con un campionamento sommario ed arbitrario di discipline orientali spesso fraintese; speziate con gli sproloqui della Teosofia, con gli imbrogli dello spiritismo e con le velenose teorie crowleyane. Ecco, adesso buttate tutto in un tritacarne e macinate: otterrete quell’aberrante miscela che oggi usurpa il titolo di “esoterismo”. Continua a leggere