L’Iniziato

Il matto che indica la via verso la visione superiore, che si raggiunge con l’iniziazione, è spesso considerato pazzo da quelli che dormono.

L'immagine può contenere: sMS

L’esoterismo moderno è un polpettone mostruoso. Prendete tradizioni antiche come l’astrologia, l’alchimia, lo gnosticismo, la cabala, l’ermetismo; aggiungete un tocco esotico con un campionamento sommario ed arbitrario di discipline orientali spesso fraintese; speziate con gli sproloqui della Teosofia, con gli imbrogli dello spiritismo e con le velenose teorie crowleyane. Ecco, adesso buttate tutto in un tritacarne e macinate: otterrete quell’aberrante miscela che oggi usurpa il titolo di “esoterismo”.

Come può un serio ricercatore orientarsi in questo dedalo, in cui frammenti di insegnamenti preziosi sono mescolati così finemente al raggiro che è quasi impossibile distinguerli?

“L’Iniziato” è la storia di Mark Hedsel, un viandante che cerca il tesoro al centro di questo labirinto.
Hedsel è un Folle, come lui stesso si definisce, e il suo percorso spirituale è “la via del Matto”: una ricerca approfondita attraverso le diverse scuole che compongono il panorama dell’esoterismo attuale. Una partecipazione non solo teorica, ma svolta concretamente in prima persona. Un impegno che però non diventa mai un’accettazione acritica e passiva, conservando sempre l’indipendenza del pensiero rispetto alle scuole da cui attinge.

“L’Iniziato” è un vero e proprio libro cult fra gli appassionati di spiritualità. Un titolo finora introvabile, ma che è stato recentemente ripubblicato da Melchisedek Edizioni  (qui lo trovate su Amazon).

Molti potrebbero fraintendere la storia riportata nel libro, pensando che le pagine riportino veramente la vita di Mark Hedsel, o addirittura scambiando le indicazioni per una via spirituale da seguire, come se fosse un manuale applicabile alla lettera. Voglio svelarvi il segreto di Pulcinella: Mark Hedsel non esiste. “L’Iniziato” non è un’autobiografia, anche se si presenta come tale. Hedsel è il personaggio di un racconto e il vero autore è David Ovason, colui che si presenta come curatore del manoscritto di Hedsel. Nel personaggio del Folle confluiscono sicuramente esperienze di vita dello stesso Ovason, ricordi e impressioni di suoi amici e compagni di ricerca, ma senza dubbio anche circostanze del tutto inventate.

Qualcuno potrebbe rimanere deluso da questa rivelazione, e ciò in fondo giustificherebbe pienamente l’uso di questo espediente narrativo, vecchio ma sempre efficace. Ma allora, se le vicende narrate non sono del tutto vere, che senso ha leggere questo strano romanzo? Un senso c’è, eccome, anzi: il fulcro di questo libro è proprio la ricerca di un senso. “L’Iniziato” non è solo una storia, ma è anche un tentativo eroico di mettere ordine in una massa enorme di nozioni, esperienze, segreti e ricordi raccolti nel corso di lunghi anni da un ricercatore appassionato e sincero dell’esoterismo. La vita di Hedsel non è solo un pretesto narrativo, ma è un simbolo con cui l’autore ridispone tutto ciò che ha imparato e provato. La ricerca del Matto diventa dunque una grande parabola in cui vanno a costellarsi una miriade di elementi diversi, quei frammenti preziosi persi nel marasma della spiritualità moderna. Con la pazienza di un alchimista, l’autore separa il sottile dallo spesso, divide le perle dal fango che le avvolgono, e lo fa proprio utilizzando il racconto della vita di Hedsel, come se la storia fosse uno strumento alchemico.

“L’Iniziato” è una miniera di spunti, anche grazie al poderoso apparato di note che sviluppa approfonditamente i temi accennati nella trama. Ma è soprattutto un grandioso tentativo di dare un senso organico a questi argomenti. Fra le pagine del libro si intravede il progetto di raccogliere le macerie delle rovine, per costruire un giorno un nuovo tempio con i frammenti ereditati dalle ere passate.

Annunci

Un Commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...